Motogp Catalunya 2018: nelle prove libere 1 Valentino Rossi comanda! Dovizioso e Lorenzo secondi e terzi, poi Marquez

MotoGP, Mugello 2018: è pole per Valentino Rossi che ha effettuato il suo giro da record!

Valentino Rossi è tornato, e con un giro velocissimo in 1:46.208 ha conquistato la pole position per il GP d’Italia al Mugello. Che sul weekend di Valentino ci fossero sensazioni positive, lo si era intuito già nel corso delle prove libere, caratterizzate da un progressivo miglioramento, ma nelle qualifiche è stata centrata la perfezione.

Perfetta è apparsa la sua Yamaha M1, equilibrata e solida, che ha permesso al pesarese di tornare a prendersi quella prima casella in griglia che gli mancava dal 2016 a Motegi (Giappone).

Il record di Valentino su pista che batte quello di Andrea Iannone!

Per Valentino la 65esima pole della carriera coincide anche il nuovo record della pista. Il precedente primato era di Andrea Iannone, che tra l’altro si era migliorato poco prima dell’exploit di Vale. Il pilota abruzzese della Suzuki ha chiuso le qualifiche con il quarto tempo.

Tra loro si sono piazzati Jorge Lorenzo e Maverick Vinales, staccati dal Dottore rispettivamente di 35 e 96 millesimi. Rossi si è poi goduto l’ovazione del Mugello e gli applausi di tutti in pit mentre rientrava al parco chiuso. “La gara sarà più dura, perché soffriamo molto con le gomme”, ha detto nel post qualifiche. Ma intanto il Dottore è tornato.

La griglia di partenza: Rossi in pole, seguono Lorenzo e Vinales.

Lorenzo, secondo alle spalle di Rossi per 35/1000 e voglioso di rivincita, è apparso molto in forma con la sua Ducati: “Dico le cose come stanno, se ho una gomma non buona e per quello faccio decimo è vero, mentre stavolta, con un pneumatico buono è andata e mi sono sentito a mio agio.

Merito anche della modifica al serbatoio, arrivata qui, che mi dà maggiore supporto in frenata e più appoggio e mi consente di avere un passo più costante. Sono molto contento, finalmente un po’ di soddisfazione: speriamo di fare una bella gara.

Ho un buon feeling, sono veloce e costante, soffro per un po’ di graining sul pneumatico, ma devo sistemare solo dei dettagli”.

Vinales chiude la terza fila, in risalita dalla Q1, e a conferma dei progressi della Yamaha: “In mattinata avevo provato una moto più aggressiva e invece ho perso velocità. Per la qualifica abbiamo sistemato le cose ed è andata bene.”

In seconda fila, come detto, Iannone, 4° a 0″139 davanti a Petrucci (+0″237) e Marquez (+0″246). Dovizioso in terza fila con il 7° tempo (+0″292), mentre Crutchlow (+0″605), Zarco (+0″622) e Rins (+0″701) chiudono la top 10.