Papa Francesco, Angelus di oggi 15 settembre 2019: “L’amore di Dio per noi peccatori è il cuore del Vangelo”

Papa Francesco: l'Angelus di oggi domenica 22 settembre 2019 in Piazza San Pietro

Oggi Papa Francesco ha celebrato l’Angelus in Piazza San Pietro, al cospetto dei numerosissimi fedeli che sono giunti a Roma per ascoltare le parole del Pontefice. La celebrazione è stata trasmessa come di consueto ogni domenica in diretta su Rai 1 alle 12 all’interno del programma religioso A sua immagine. Nella puntata odierna si parlerà di lavoro sostenibile. In particolare di un modello economico che consenta una crescita economica salvaguardando la persona e le risorse della natura.

I temi e gli ospiti della puntata di oggi di A sua immagine.

Nella puntata in onda domenica 15 settembre alle 10.30 su Rai1, “A Sua Immagine” parlerà di lavoro e sostenibilità. Ospiti di oggi di Lorena Bianchetti saranno Leonardo Becchetti, economista, e Sergio Gatti, Direttore generale Federcasse, e Suor Alessandra Smerilli, salesiana docente di Economia politica alla Pontificia Facoltà di Scienze dell’educazione “Auxilium” di Roma. Nella puntata di oggi si darà spazio a delle realtà sostenibili, che hanno investito in progetti di sviluppo economico particolarmente attenti alla natura e alla persona umana.

Si parlerà del progetto The Circle, ideato da giovani romani che dallo studio delle biotecnologie hanno realizzato un impianto di allevamento ittico sostenibile. Spazio al laboratorio di Cingomma che dal riciclo e con la lavorazione degli pneumatici crea oggetti di abbigliamento davvero unici. Si visiterà il Caffè Sociale di Mondovì, un posto di degrado trasformato in un luogo di ritrovo davvero unico, e si visiterà Le Agricole, cooperativa che applica le tecniche virtuose dell’agricoltura sociale.

La Santa Messa di oggi dalla Chiesa del Santissimo Redentore a Seriate e l’Angelus di Papa Francesco.

Come di consueto alle 10.55, la linea è passata alla Santa Messa, trasmessa sempre in diretta su Rai 1 dalla Chiesa del Santissimo Redentore in SERIATE (BG). Alle 12:00 c’è stato l’Angelus recitato da Papa Francesco in piazza San Pietro. Il Pontefice apre così l’Angelus odierno: «Il Vangelo di oggi inizia con alcuni che criticano Gesù, vedendolo in compagnia di pubblicani e peccatori, e dicono con sdegno: “Costui accoglie i peccatori e mangia con loro”. Questa frase si rivela in realtà come un annuncio meraviglioso. Gesù accoglie i peccatori e mangia con loro. È quello che accade a noi, in ogni Messa, in ogni chiesa: Gesù è contento di accoglierci alla sua mensa, dove offre sé stesso per noi.

Nella prima parabola dice: Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta? Chi di voi? Una persona di buon senso no: fa due calcoli e ne sacrifica una per mantenere le novantanove. Dio invece non si rassegna, a Lui stai a cuore proprio tu che ancora non conosci la bellezza del suo amore». Ed ancora: «Nella seconda parabola, tu sei quella piccola moneta che il Signore non si rassegna a perdere e cerca senza sosta…Tu hai un posto, sei tu, e nessuno può sostituirti; e anch’io, nessuno può sostituirmi nel cuore di Dio. E nella terza parabola Dio è padre che attende il ritorno del figlio prodigo: Dio sempre ci aspetta, non si stanca, non si perde d’animo…Questo amore infinito di Dio per noi peccatori, che è il cuore del Vangelo, può essere rifiutato. È quello che fa il figlio maggiore della parabola».

Ed aggiunge Papa Francesco: “Dio salva con l’amore, non con la forza; proponendosi, non imponendosi…Anche noi sbagliamo quando ci crediamo giusti, quando pensiamo che i cattivi siano gli altri. Non crediamoci buoni, perché da soli, senza l’aiuto di Dio che è buono, non sappiamo vincere il male….Come si fa a sconfiggere il male? Accogliendo il perdono di Dio e il perdono dei fratelli. Succede ogni volta che andiamo a confessarci: lì riceviamo l’amore del Padre che vince il nostro peccato: non c’è più, Dio lo dimentica. Dio, quando perdona, perde la memoria, dimentica i nostri peccati, dimentica».

Informazioni sull'autore