Pensioni e sostenibilità: le ultime dichiarazioni di Proietti (Uil)

Pensioni e sostenibilità: le ultime dichiarazioni di Proietti (Uil)

La Uil è da sempre sostenitrice della necessità di separare le voci di spesa previdenziale ed assistenziale. Il segretario confederale della Uil, Domenico Proietti,  ritiene che ciò sia fondamentale per mostrare che il sistema previdenziale è in equilibrio. “La Uil da sempre sostiene che la spesa pura per pensioni, in Italia, è sotto la media europea”, ha dichiarato il leader sindacale, rimarcando le dichiarazioni del presidente dell’Inps Pasquale Tridico sulla spesa previdenziale.

“L’affermazione odierna del Presidente dell’Inps, che quantifica la spesa previdenziale al 12%, conferma questo dato, ha osservato Proietti, per il quale:”È quanto mai necessario insediare immediatamente, una volta approvata la Legge di Bilancio, la Commissione istituzionale per separare la spesa assistenziale da quella previdenziale“.

Il ruolo della Commissione per la separazione di previdenza ed assistenza

Proietti ha chiarito che tale Commissione “deve realizzare, in tempi ragionevoli, il lavoro che consentirà di attuare una “operazione verità” sui conti previdenziali, così da permettere al Governo di portare in Europa e all’Ocse dati rispondenti al vero”.

La riforma delle pensioni ed altri interventi

L’operazione “verità” sui conti, secondo il leader sindacale “consentirà di varare, nel confronto avviato con il Governo, un pacchetto di provvedimenti quali la flessibilità diffusa di accesso alla pensione, Quota 41, la valorizzazione del lavoro di cura e la maternità delle donne, la futura pensione dei giovani, il completamento delle salvaguardie degli esodati e la rivalutazione piena delle pensioni”.

Informazioni sull'autore