Pensioni, esodati non salvaguardati: tutte le ultime novità

Pensioni, continua la battaglia degli esodati non salvaguardati

Gabriella Stojan, coordinatrice del Comitato 6.000 Esodati Esclusi ha illustrato in un post le ultime novità sulla questione degli esodati non rientrati nelle otto salvaguardie pensionistiche varate nel corso degli anni  e che da otto anni si trovano reddito e senza pensione. “Abbiamo avuto conferma da autorevoli interlocutori istituzionali da noi direttamente contattati nelle ultime settimane, a più riprese ed in forma riservata, che in Commissione Lavoro al Senato, ed in ambiti governativi, si sta alacremente lavorando alla fattibilità della riapertura dei termini della Ottava Salvaguardia per spostarne i termini dei suoi benefici per tutti al 31/12/2021.

“TUTTI i nostri interlocutori ritengono inattuabile qualunque altra ipotesi loro proposta per la sanatoria dell’ingiustizia subita dagli ultimi 6.000 Esodati.“, ha dichiarato Stojan. Per la coordinatrice del Comitato 6.000 Esodati Esclusi questo punto è fondamentale:” Ricordiamo al Ministro Nunzia Catalfo al Governo tutto e alle Organizzazioni sindacali che i 6.000 #Esodati non chiedono una “soluzione definitiva” (che ricorda tanto i campi di sterminio..) ma la RIAPERTURA DEI TERMINI DELL’OTTAVA SALVAGUARDIA al 31/12/2021! Niente di più e niente DI MENO!”, ha precisato Stojan.

Le donne esodate

Stojan ha osservato che gli ultimi 6.000 #Esodati sono in maggioranza donne a commento di un post del Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, nel quale viene affermato:”Uno dei punti qualificanti del programma di Governo è l’introduzione di una legge sulla parità di genere nelle retribuzioni. Ma non solo. Infatti, come Ministro del Lavoro, donna e mamma ho intenzione di proporre misure che aiutino concretamente le lavoratrici”.

“Le donne #Esodate quando finalmente avranno la GIUSTIZIA che attendono da 8 ANNI!??
Gli ultimi 6.000 #Esodati sono in maggioranza DONNE! Mettete finalmente rimedio all’INIQUITA’ perpetrata riaprendo i termini della OTTAVA SALVAGUARDIA per TUTTI gli esodati che maturano il requisito al 31/12/2021”, ha puntualizzato la coordinatrice del Comitato 6.000 Esodati Esclusi.

Informazioni sull'autore