pensioni2018

Pensioni 2018. Continua il dramma degli esodati non salvaguardati

Pensioni 2018: ancora seimila esodati non salvaguardati. Il dramma degli esodati non salvaguardati, esclusi dall’attività produttiva ed impossibilitati ad andare in pensione, è stato riproposto all’attenzione pubblica in un video pubblicato sul blog “Il volo della Fenice,” curato ed ideato da Luigi Metassi, ex esodato, che da tempo si batte per la causa dei lavoratori rimasti intrappolati nelle maglie della legge Fornero.

“Questo video va a testimonianza e ringraziamento per la costante attenzione dei media nei confronti di indirizzi politici che, dopo più di sei anni da quella tragica notte del 4 dicembre 2011, nei confronti di 6.000 onesti lavoratori e relative 6.000 famiglie ancora fanno carta straccia della valenza del diritto e delle leggi al tempo vigenti”, ha affermato Metassi, presentando il video.

Metassi ha voluto ringraziare in modo particolare Ciro Formisano per il suo film “L’Esodo”:”Una storia vera e per questo singolare, paradigmatica di una drammatica svolta politica destinata a comparire a imperitura memoria nei libri di Storia, così come è immancabile che avvenga ad ogni stravolgimento epocale degli equilibri sociali – conquistati a caro prezzo dai nostri padri – che si imponga in maniera stridente col dettato costituzionale”.

Pensioni ed esodati: necessaria la nona e definitiva salvaguardia

Metassi, nel commento al video pubblicato sul blog “Il volo della Fenice”, ha affermato: “Quella notte del 4 dicembre 2011 fu effettivamente il prodromo di una tragedia sociale, della quale ancora non ci è dato conoscerne pienamente i confini futuri ma un semplice video, così come  la nobile arte profusa da ben più qualificati registi, rappresenta una testimonianza imperitura che non consente smentite, rimpalli di responsabilità o ulteriori tentennamenti nell’assolvere all’istituzionale dovere di restituire tempestivamente a costoro il diritto negato. Per altro verso, le trasversali manifestazioni di solidarietà e le promesse elettorali formulate da numerosi esponenti degli opposti schieramenti politici non lasciano spazio a ripensamenti: ora è più che mai tempo di agire coerentemente alle proprie affermazioni onorando gli impegni assunti”.

Nel video viene messo in evidenza che il brusco innalzamento dell’età pensionabile, senza opportune distinzioni, è stato un errore, ammesso anche dalla professoressa Elsa Fornero. Un errore al quale, dopo tanto tempo si poteva e si doveva rimediare, ha sottolineato l’economista. La soluzione definitiva alla questione degli esodati rimane la nona salvaguardia, caldeggiata da tempo anche dall’esponente dem Cesare Damiano. Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.