Riforma pensioni: le ultime dichiarazioni di Barbagallo (Uil)

Riforma pensioni: le ultime dichiarazioni di Barbagallo (Uil)

Il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, è tornato a parlare di riforma delle pensioni nel ricordare che sabato prossimo, 16 novembre al Circo Massimo a Roma si terrà una manifestazione organizzata dai sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil. “Quella di sabato sarà una grande manifestazione: le pensionate e i pensionati non si arrendono e sono determinati a non mollare”, ha dichiarato Barbagallo.

“Le pensionate e i pensionati, infatti, sono stati sostanzialmente ignorati da questa manovra, ma la manifestazione sarà un momento di protesta e di proposta per un modello di sviluppo, prefigurato nella piattaforma unitaria, che interessa l’intero sistema economico”, ha aggiunto il leader sindacale. “I pensionati che, per tutti noi, sono una risorsa e non un peso, veri e propri ammortizzatori sociali, a disposizione della famiglia e della collettività e che meritano, dunque, attenzione e rispetto”, ha sottolineato Barbagallo.

Riforma delle pensioni: le richieste al Governo

“Nella manovra ci sono molte promesse, ma i fatti concreti sono ancora pochi e l’attuazione di alcune decisioni è ridimensionata dalle poche risorse o procrastinata nel tempo”, ha sottolineato Barbagallo. La manifestazione di sabato sarà l’occasione per ribadire le posizioni  della piattaforma sindacale unitaria e per chiedere al Governo e al Parlamento “di non peggiorare quei pochi risultati conseguiti, ma anche di migliorare alcuni passaggi della manovra”, ha chiarito Barbagallo.

Una “vera” riforma delle pensioni

“Contestualmente, solleciteremo l’avvio di un confronto per vere riforme sul fronte previdenziale, a partire dall’introduzione di una flessibilità effettiva verso il pensionamento, e su quello fiscale, a partire da un provvedimento per la detassazione degli aumenti contrattuali”, ha concluso il leader della Uil.

Informazioni sull'autore