Riforma pensioni: novità dagli emendamenti al DDL Bilancio

Riforma pensioni, Legge di Bilancio e Quota 100. Le ultime novità ad oggi 23 dicembre 2018

Scaduto il termine per la presentazione degli emendamenti al DDl Bilancio, è ora possibile verificare il contenuto delle proposte emendative. In tema di pensioni sono stati presentati due emendamenti per l’estensione dell’Ape sociale ed il beneficio per i precoci ed uno che mira alla salvaguardia dei 6.00 esodati esclusi dai precedenti provvedimenti, tutti recanti come primo firmatario il senatore del Pd Tommaso Nannicini.

Ma non solo, come segnalato dal segretario generale dello Spi Cgil, Ivan Pedretti, sono stati presentati anche degli emendamenti che vanno nella direzione delle richieste manifestate dai sindacati dei pensionati nella manifestazione unitaria di sabato scorso al Circo massimo a Roma. “Apprendiamo con favore la presentazione da parte di Leu di un emendamento alla legge di bilancio che estende la quattordicesima dei pensionati. Era una delle richieste che a gran voce abbiamo avanzato al governo in questi mesi e ribadita sabato scorso in occasione della nostra manifestazione nazionale al Circo Massimo”,  ha dichiarato Pedretti

Emendamenti sulla non autosufficienza

“In merito a un altro emendamento, presentato da Leu e da altri gruppi parlamentari sulla non autosufficienza, invece, la nostra richiesta resta quella di una legge quadro nazionale, da incardinare fin da subito e non di una maggiore dotazione finanziaria del fondo già esistente”, ha dichiarato il dirigente sindacale.

Il segretario generale della Uilp, Carmelo Barbagallo, dalla manifestazione nazionale dei sindacati dei pensionati al Circo Massimo ha dichiarato:”Il governo non sta tenendo in giusta considerazione i pensionati. Sono anni, dal 2011, che non c’e’ una rivalutazione delle pensioni. I pensionati si stanno impoverendo. E abbiamo il problema di avere una legge sulla non autosufficienza, un problema che riguarda tre milioni di famiglie”.

“I pensionati veri ammortizzatori sociali del Paese”

Per Barbagallo:”I veri ammortizzatori sociali di questo Paese sono i pensionati, ma se perdono potere d’acquisto come faranno ad esserlo ancora?”. Un altro punto sul quale bisognerebbe intervenire il leader della Uilp è quello  delle tasse che gravano sui pensionati. “Bisogna abbassare le tasse, che sono il doppio in Europa per i nostri pensionati”, ha precisato.

Informazioni sull'autore