Riforma pensioni, Quota 100: le ultime novità dalla Legge di Bilancio 2020

Riforma pensioni: fiducia alla Camera per il Governo Conte, nessuna rassicurazione su Quota 100

Con un ritardo qualche giorno rispetto alla data prevista, oggi 30 settembre 2019, nel tardo pomeriggio, durante la seduta del Consiglio dei Ministri verrà esaminata la Nota di aggiornamento al Def . La riunione notturna indetta dal Premier Giuseppe Conte con il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro  ed i  capi delegazione Luigi Di Maio, Teresa Bellanova, Dario Franceschini e Roberto Speranza non ha avuto gli esiti sperati.

Il punto cruciale è recuperare i fondi per finanziare la Legge di Bilancio 2020 senza incorrere negli aumenti selettivi dell’Iva. Il Governo, in ogni caso, sembra intenzionato mantenere il deficit al 2,2 del PIL. Quello che sembra chiaro è che nella prossima manovra finanzia le misure bandiera del Governo giallo-verde saranno mantenute. Lo ha chiarito nuovamente il Ministro del lavoro Nunzia Catalfo a margine della stipula della convenzione sulla rappresentanza sindacale. “Quota 100 e Reddito di cittadinanza non si toccano“, ha ribadito. A proposito del cuneo fiscale, il Ministro ha dichiarato che “è ancora al vaglio

Legge di Bilancio 2020: il punto di Damiano

Il dirigente del Partito Democratico Cesare Damiano ritiene che nella nuova Legge di Bilancio si debba tagliare il cuneo fiscale per finanziare la quattordicesima per i lavoratori con redditi bassi. “Questa volta il taglio del cuneo fiscale vada a vantaggio delle buste paga del ceto medio-basso del lavoro. Al tempo del secondo governo Prodi realizzammo la quattordicesima per i pensionati con gli assegni fino a 700 euro mensili (oggi 1.000 euro), misura che resiste ancora”, ha dichiarato l’esponente dem.

“Adesso, a luglio, diamo una quattordicesima ai lavoratori (1.500 euro?). Paghe più alte significano spinta a migliorare la produttività e i consumi e crescita dell’economia”, ha chiarito Damiano. “Essendo la pensione un salario differito, spero che il cuneo fiscale venga applicato anche ai pensionati!”, ha osservato Mauro D’Achille, amministratore del gruppo Lavoro e Pensioni: Problemi e soluzioni.

Riforma delle pensioni e Quota 100

Il leader di Italia viva Matteo Renzi è entrato da poco nel dibattito sulla riforma delle pensioni. “Quota 100 io la cancellerei, ma ho capito che c’è un impegno del ministro dell’Economia a non farlo, stretto in sede di programma di governo e quindi lo rispetto”, ha dichiarato a Zapping, precisando:”Se abbiamo 4-5 miliardi l’anno io li darei ai giovani, non a persone già garantite”

Per il segretario confederale della Cgil, Maurizio Landini: “Le priorità sono gli investimenti per creare lavoro, serve una riforma fiscale partendo dalla riduzione del carico su lavoratori e pensionati e poi c’è il tema del rinnovo dei contratti e chiediamo su questo la defiscalizzazione degli aumenti. C’è poi la necessità di andare avanti su una vera riforma della Fornero“. “C’è da discutere su cosa si fa nei prossimi tre anni, serve una visione complessiva”, ha puntualizzato il leader sindacale.

Informazioni sull'autore