Sciopero treni, 21 e 22 luglio 2018: a rischio Trenitalia, Italo e Trenord. Gli orari dei treni garantiti

Sciopero treni, 21 e 22 luglio 2018: a rischio Trenitalia, Italo e Trenord. Gli orari dei treni garantiti

Fine settimana di disagi per i viaggiatori a causa dello sciopero nazionale che coinvolge il trasporto ferroviario.  La protesta, è stata indetta da CUB Trasporti e CAT ed avrà una durata di 24 ore dalle 21.00 del 21 luglio alle 21.00 del 22 luglio. Tra le motivazioni, “il rinnovo del contratto di lavoro, per una norma legislativa sull’orario di lavoro, per una maggiore attenzione ai problemi della sicurezza”.

Sciopero treni: gli orari dei treni garantiti.

I treni che si troveranno in viaggio a sciopero iniziato arriveranno comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale. Trascorso tale periodo, i treni potrebbero fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale. Per i treni di Italo e Trenitalia sono previste fasce di garanzia mentre per quanto riguarda Trenord non sono previste e viaggeranno solo i treni già in corsa prima delle ore 21 di sabato e in arrivo entro le 22.

Come riportato sul sito Trenitalia.com: “Nelle giornate di sciopero Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto, predisposti a seguito di accordi con le Organizzazioni sindacali, ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia per l’attuazione della Legge 146/1990.”

Poi nel sito viene spiegato: “poiché in corso di sciopero potrebbero anche verificarsi variazioni non preventivabili (es.: modifica di itinerario per i treni a lunga percorrenza), i clienti sono invitati a prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d’informazione“.

Informazioni sull'autore