Tagli capelli primavera 2018: la new entry del “caschetto alla parigina”!

Tagli capelli primavera estate 2018: ritornare ad un'atmosfera Ye-Ye pop!

Il caschetto alla parigina, o forse anche detto lob dalla lunghezza alle spalle, con frangetta appena sopra le sopracciglia, ordinato e composto è la new entry tra le tendenze capelli della primavera 2018. Si tratta di un ritorno agli anni Sessanta, ma questa volta d’ispirazione francese, una vera rinascita della Yé-Yé girl, basti guardare France Gall, la cantante francese di Yé-yé pop music degli anni sessanta. E con lei le super chic Françoise Hardy, Brigitte Bardot, Gillian Hills. Tra le icone recenti ad aver sfoggiato questo taglio la supertop Bella Hadid.

Una frangia poco adatta ai visi paffuti! 

E’ nn look che si presta a diverse reinterpretazioni, anche meno grafiche, e che segnerà la tendenza capelli della primavera che verrà: il caschetto alla parigina spopolerà la prossima stagione. E’ un lob, più o meno lungo e la versione più di tendenza da passerella ha la frangia movimentata, ma anche corta, che appoggia appena sopra le sopracciglia.

Sia nella versione più bombata anni sessanta, che in quella moderna più morbida si tratta di una frangetta che non si adatta ai visi tondi. Per definizione la frangia è un dettaglio che aggiunge una linea orizzontale al volto e l’effetto ottico e di riempire e schiacciare. I visi più paffuti hanno bisogno di linee sfilate e di maggiore verticalità. Il volto ideale per questo tipo di frange è più scolpito, dall’ovale disegnato e sfaccettato.

A ogni viso la sua lunghezza di capelli.

L’origine del taglio risale alla tendenza Mod inglese o Yé–yé pop francese, ma oggi il lob alla parigina è riproposto con lunghezze morbide, una via di mezzo tra liscio e ondulato.

Per avere questa morbidezza il taglio non è mai pari, ma all’interno è leggermente scalato per far acquisire dinamismo alle ciocche che devono adattarsi a ogni volto. È da evitare la forma a trapezio in generale, solo in questo modo il taglio risulta più moderno. Quello che può variare è la sua lunghezza, quindi può essere un bob o lob, cioè arrivare o no alle spalle, a seconda delle proporzioni del viso e del collo.

Per i visi allungati il taglio dovrebbe essere un po’ più corto, sotto le orecchie. Per quelli tondi meglio se arriva alle spalle, per aggiungere linee verticali. I visi più spigolosi dovranno prediligere una lunghezza con punte sfilate e alleggerite per dare apertura al viso.

Informazioni sull'autore