Tagli e Tendenze Capelli Primavera 2018: tagli cortissimi con finger waves, è connubio

Il pixie cut è il caschetto corto che sta spopolando e spopolerà anche durante la Primavera Estate 2018. Questo taglio di capelli cortissimo, è infatti perfetto per chi vuole un haircut grintoso, in grado di valorizzare lineamenti e conferire personalità. Ma è possibile renderlo anche in maniera retrò, acconciandolo con finger waves.

Più scalato, dall’anima rock, o più corto e bon ton, per un look in stile preppy, il pixie cut risulta da sempre un taglio di capelli amatissimo dalle celebrities, persino da quelle che sono sempre state solite sfoggiare lunghi capelli.

Quasi tutte le star più alla moda infatti, almeno una volta nella vita, hanno ceduto al fascino del pixie cut. Il motivo di questo successo è da riscontrarsi nella sua praticità unita a uno stile unico e glam: corto, lungo, scalato o mosso che sia, il pixie cut è infatti in grado, come pochi altri tagli di capelli, di conferire carattere e personalità.

L’accostamento vincente tra pixie cut e tagli cortissimi e onde anni ’20.

L’accostamento inusuale ma vincente riguarda l’abbinamento tra il taglio cortissimo e le onde, che sono state considerate sempre prerogativa dei capelli lunghi o quanto meno medi. Per quest’ultimi è sempre stato possibile creare onde “Hollywood” in particolare, gettonatissime tutt’oggi su tutti i red carpet, che riprendono l’inconfondibile stile delle dive anni ’40: onde morbide e docili al tatto, ma molto definite.

Le star fanno riemergere, da un passato ancor più remoto, uno stile fresco e ribelle. Quello delle flappers che negli Anni Venti, e a suon di jazz, sfoggiavano teste corte e mosse da finger waves: onde piatte, sottili, iperdefinite. E ci fanno capire che chi sfoggia un taglio cortissimo non deve rinunciare alle onde retro’.

Da Cara Delevingne a Greta Gerwig a Cardi B, da Amber Rose a Danielle Brooks, oggi come allora sono donne “powerful” a scegliere questo stile per movimentare pixie-cut o caschetti molto corti.