Tagli capelli 2018: il bob in tutte le sfaccettature, a partire dal caschetto alla parigina

Tagli capelli primavera estate 2018: ritornare ad un'atmosfera Ye-Ye pop!

Tagli e tendenze capelli 2018, tutte le novità. Dal caschetto alla parigina alle geometrie anni ’90, fino al bob in tutte le sue declinazioni da portare con texture in movimento e scalature nascoste. Margot Robbie ha rinnovato il suo bob in occasione della notte degli Oscar, così come l’altra attrice in nomination per la statuetta Saoirse Ronan, mentre la top model Bella Hadid ha appena debuttato con il suo nuovo taglio medio alla parisienne accompagnato da frangia dentelé. Perché, citando l’hair stylist Chad Wood: «La primavera è il momento più divertente per giocare. Prendetevi il rischio, è tempo di provare qualcosa di nuovo». Insomma, segnali forti che arrivano da celebrity cui ispirarsi, e che confermano quanto il bob in tutte le sue forme e styling sia ancora “il” taglio della primavera-estate 2018.

La declinazione di bob più attuale: il caschetto alla parigina! Ed emergono richiami anni ’90.

La versione di bob da tenere d’occhio in modo particolare è il caschetto alla parigina, ovvero un lob composto e ordinato con la frangia che arriva sopra le sopracciglia, dall’effetto in movimento oppure bombata in stile anni’60. Un lob (long bob) che sembra pari ma che invece rivela una leggera scalatura all’interno per dare dinamismo alle ciocche. Oltre al lob alla parigina che gli piace chiamarlo da Yé-Yé girl, consiglia il boybow long, con una scalatura che accarezza il collo e il bob nella sua declinazione classica, ovvero con uno styling molto sfilato nella parte posteriore, da abbinare a una riga in mezzo o laterale, a delle waves morbide o a un liscio à plomb.

Dopo il mood anni Sessanta, c’è un ritorno anche al minimal e alle verticalità degli anni Novanta costruite ad arte con il colore. La geometria vince su tutto negli hair style di Smash of Colors, la collezione PE 18 di TheBestClub partner Wella, ideata e sviluppata dal suo Direttore Creativo Toni Pellegrino. Come «Kristen», ispirato alla top model degli anni ’90 Kristen Owen. La forma grafica del caschetto è l’ouverture per un rincorrersi di biondi che si alternano al colore scuro in base. Un gioco di verticali che dà profondità all’insieme e richiama le setole del bombo.

Informazioni sull'autore